Ecco perché il letto non si dovrebbe rifare

Rifare o non rifare il letto ogni giorno è una discussione che sicuramente divide in tante famiglie tra pigri e ordinati. Una ricerca scientifica di un’università inglese sembra dar ragione a tutti i pigroni che sostengono l’inutilità di riassettare ogni giorno il proprio letto. La tesi più classica di chi rifiuta di mettere a posto coperte e lenzuola è quella che non vi è ragione di rifare qualcosa che va disfato ogni volta che si va a dormire, il punto di vista scientifico aggiunge invece un ulteriore punto a favore dei disordinati.

twils biancheria e lenzuola

Stephen Pretlove della Kingston University’s School of Architecture ha studiato come gli acari della polvere, una delle principali fonti di allergia e asma, vivano meglio in una camera da letto tenuta sempre ordinata con il letto rifatto.

Le lenzuola disordinate infatti creano un ambiente più ostile per gli acari, che invece possono proliferare nel letto perfettamente rifatto che preserva il caldo umido lasciato dal corpo durante la notte. Quindi il letto sfatto permette all’umidità di evaporare da cuscini, coperte, lenzuola e materasso mentre gli acari necessitano dell’acqua per sopravvivere.

Attenzione però a tutti i disordinati che parlare di acari è un’arma a doppio taglio… Per eliminare gli acari della polvere e mettersi al riparo dalle allergie occorre anche  tenere sempre pulita la stanza e arieggiare frequentemente la camera da letto. Quindi se è vero che la ricerca del professor Pretlove dimostra che è meglio non rifare il letto non vi esonera da far le pulizie spesso e dal tenere in ordine il resto della camera matrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *