I prezzi degli armadi

Affrontiamo un argomento spinoso e complesso ma che speriamo possa essere utile a chi si trova a scegliere un armadio: i prezzi. Analizziamo qui di seguito quali sono i fattori che impattano sul prezzo.

Tipologia di armadio: scorrevole, battente o cabina

Le maniglie a incassoL’armadio battente in genere è più economico rispetto allo scorrevole, mentre le cabine armadio costano decisamente di più, anche perchè sono spesso realizzate su misura, e meriterebbero un discorso a parte. L’armadio che fa angolo ha una struttura più complessa rispetto al semplice armadio lineare per cui fa sempre salire un poco il prezzo. Gli elementi terminali pur essendo piccoli comportano spesso una decisa maggiorazione di costo, se volete risparmiare un primo consiglio è di rinunciare a questi mettendo magari un semplice specchio con un paio di mensoline se avete il fianco a vista.

Le misure dell’armadio

Se state cercando un armadio su misura dovete naturalmente essere pronti a spendere di più, una soluzione più economica è quella di avvicinarsi il più possibile combinando i moduli di serie componibili ed eventualmente completare la parete chiudendo con un pannellino di tamponamento.

Qualità della struttura: gli spessori

Ovviamente la qualità ha un prezzo, per cui non sempre spendere poco si rivela la scelta migliore. L’armadio economico è spesso sinonimo di scarsa qualità strutturale del mobile, che si traduce poi in una durata limitata nel tempo e in inconvenienti vari (alcuni esempi: cede un ripiano, cede il fondo del cassetto, si stortano le ante).  Un primo indice di qualità strutturale sta negli spessori utilizzati per tutti gli elementi strutturali (fianchi, basi, top,…). Meno rilevante invece avere uno spessore importante su ante e frontali dei cassetti, che assumono più una valenza estetica nel rendere l’idea di un armadio massiccio che una funzione portante. Naturalmente utilizzare pannelli di maggior spessore aumenta i costi di produzione decisamente e determina quindi un maggior prezzo dell’armadiatura. Nel valutare un mobile prestate attenzione particolare agli spessori nascosti: il fondo dei cassetti e gli schienali degli armadi sono fondamentali per la loro durata e spesso sono le prime parti a cedere, non essendo a vista è dove chi produce mobili economici tende a tagliare. Per questo quando andate a vedere in un negozio di arredo vi consigliamo di “bussare” per verificare la consistenza. Non fatevi ingannare dai tamburati che consentono di realizzare mobili con spessori molto importanti, spesso esagerati ma poi dentro sono vuoti e non massicci.

Ferramenta, cerniere e guide dei cassetti

La ferramenta utilizzata è un altro elemento cruciale, purtroppo più difficile da verificare rispetto agli spessori: in questo caso conviene affidarsi al marchio, sapendo che le aziende conosciute utilizzano praticamente sempre ferramenta di qualità, per evitare problemi che possano rovinarne il nome.  Una cosa che potete facilmente vedere è il fissaggio dei ripiani: un incastro tipo coda di rondine fa si che il ripiano collabori alla tenuta del mobile, mantenendolo in squadra e aiutando la struttura, mentre il ripiano semplicemente in appoggio non apporta alcun contributo. Le guide dei cassetti e le cerniere delle ante battenti sono importantissime, in particolare se vi sono i cassetti rallentati: prodotti di scarsa qualità durano poco e se sollecitati si rompono. Lo stesso vale per il push and pull dove non vi è maniglia. Negli armadi scorrevoli poi carrelli e binari possono essere un altro tallone di achille e sono un’importante variabile di prezzo.

Materiali e finiture

Il costo di un armadio dipende in gran parte dal materiale utilizzato. Una soluzione per risparmiare è quella di usare materiali di pregio (come legno massello o impiallacciato) solo sui frontali, lasciando la struttura in nobilitato che abbassa notevolmente i costi, confidando che l’armadio si nota.

Il legno massello è un materiale decisamente costoso, in particolare nell’armadio dove ne viene impiegato parecchio. La qualità del legno è soprattutto il valore aggiunto che porta a livello estetico, in particolare nei mobili classici, e la certezza dell’utilizzo di un materiale naturale, atossico e sano. Dal punto di vista della solidità strutturale invece ad oggi i pannelli di particelle possono essere robusti tanto quanto se non di più il vero legno massiccio. Per questo vi consigliamo di scegliere l’armadio in vero legno solo se siete interessati a un discorso estetico di stile classico, se cercate invece un buon armadio moderno potete tranquillamente affidarvi al nobilitato o all’impiallacciato.

L’impiallacciato invece utilizza il legno vero applicandone un sottile strato che riveste interamente il pannello di particelle, anche l’impiallacciato è un materiale di pregio, meno costoso del legno massello ma che comporta un certo prezzo.

ecolegnoNel nobilitato melamminico invece il pannello di particelle di legno viene rivestito da fogli che danno il colore o riproducono le venature del legno, si tratta di un materiale che può essere ottimo come resistenza e anche presentare un buon impatto estetico. E’ la soluzione più economica ma ci sono diversi tipi di nobilitato, alcuni di alta qualità. Tra i nobilitati di ultima generazione ci sono finiture di nobilitato materico inciso, dove le venature vengono riprodotte anche al tatto. L’ultima frontiera è il nobilitato ecolegno con tecnologia syncroporo, in cui le incisioni seguono il disegno della venatura, ed è una riproduzione fedelissima del legno, con una differenza impercettibile rispetto all’impiallacciato e un notevole risparmio di costo. Vi initiamo a scoprire le bellissime finiture ecolegno Olmo perla e Olmo lava disponibili sugli armadi Modus.

La laccatura è invece una vernice, comporta generalmente un costo maggiore rispetto al nobilitato. Incide molto la qualità e occorre stare molto attenti al fatto che la vernice sia atossica, meglio se all’acqua. La laccatura a poro aperto permette di mantenere l’effetto legno (ovviamente deve essere fatta su legno massello, impiallacciato o nobilitato materico). Tra i laccati la finitura opaca uniforme in genere è la meno costosa, mentre il laccato poro aperto e il laccato lucido comportano in genere aumenti di prezzo. Il laccato è molto meno resistente del nobilitato anche se costa di più, perchè essendo una vernice si graffia molto più facilmente, il laccato lucido in particolare evidenzia anche il più piccolo sfriso. Per questo generalmente si fanno solo le ante in laccato.

armadio laccato kristalL‘acrilux è un protettivo di resine acriliche con effetto lucido e brillante, abbastanza duro e resistente, ideale per avere i frontali lucidi, con un prezzo non troppo distante dal laccato.

Ci sono poi altri materiali nobili per le ante, utilizzati soprattutto sugli armadi scorrevoli, quali specchio, vetro acidato, vetro laccato. Le ante a specchio o a vetro hanno un forte impatto estetico ma chiaramente comportano un aumento del prezzo dell’armadio rispetto al semplice nobilitato.

Le ante, soprattutto le grandi superfici dell’armadio scorrevole, possono essere realizzate a settori, con scenografici accostamenti e giochi di colore.  Le ante a settori comportano una decisa maggiorazione rispetto al semplice pannello per la struttura a telaio necessaria ad accostare più pannelli.

Attrezzatura interna: aggiungendo ripiani e cassetti il prezzo cresce

tubo appenderiaL’attrezzatura interna ha un’incidenza notevole sul costo dell’armadiatura, in particolare i cassetti che sono l’elemento più complesso dal lato della produzione fanno aumentare nettamente i prezzi. Banalmente se volete tanti cassetti spendete di più e il prezzo del mobile sale anche all’aumentare dei ripiani, mentre le zone dove si appende essendo un semplice tubo appendiabiti non impattano sul prezzo. Valutando un preventivo attenzione ai prezzi civetta: spesso le composizioni tipo e le promozioni scontatissime non comprendono l’attrezzatura. Rischiate di trovarvi un armadio vuoto e di dover acquistare a caro prezzo poi tutti gli accessori necessari a utilizzarlo. Se volete risparmiare evitate il servetto, accessorio molto comodo ma costoso, accontentandovi di un’asta per prendere i vestiti più in alto.

Le maniglie

camera con armadioLe maniglie dell’armadio in genere non comportano grandi stravolgimenti di prezzo ma possono comunque portare variazioni nel preventivo, in particolare se si tratta di maniglie di design di grande dimensione. Sono costose generalmente tutte quelle maniglie che comportano una lavorazione nell’anta, maniglie ad incasso o a gola.

Il servizio offerto: attenzione ai montatori e all’assistenza

Non sottovalutate il servizio: il corretto montaggio dei mobili è fondamentale per la loro durata e non è sempre banale. Per i negozi di arredamento è ovviamente un costo avere personale qualificato e garantire un’assistenza sul prodotto che vada a risolvere realmente i problemi con tempestività. Spesso i mercatoni risparmiano tagliando questa parte, che rischia di essere poi pagata a caro prezzo se insorgono problemi durante il montaggio o in seguito.

Quali sono i prezzi dei nostri armadi

Come vi abbiamo spiegato i fattori di prezzo sono numerosi ed è un discorso molto complesso, per cui non ha senso dare prezzi a spanne dove la variabile avrebbe una forbice di migliaia di euro. Noi non trattiamo per scelta mobili economici, intesi come armadi destinati a durare poco e a scontentare il  cliente. Quello che cerchiamo di fare è offrire la qualità con un buon rapporto di prezzo, per cui farvi risparmiare con scontistiche elevate su prodotti che partono da un certo prezzo.  Proponiamo quindi armadi di diverse fasce di costo per rispondere a tutti i budget ma senza andare mai sotto la soglia del mobile di scarsa qualità.

Come avere un preventivo

La soluzione migliore ovviamente è venire in negozio e confrontarsi con un nostro arredatore. Sarà possibile progettare insieme il vostro armadio ideale, valutare più possibilità e farsi fare preventivi dettagliati e personalizzati. Se vi serve un’indicazione di prezzo per farvi un’idea potete comunque richiederci un preventivo. Vi diamo la possibilità anche di anticiparci le misure online. Il servizio di progettazione e preventivo viene da noi offerto sempre gratuitamente e senza impegno.

Qualche prezzo di riferimento

Vi lasciamo un paio di paragoni di prezzo che possono esservi utili: un armadio quattro ante battenti non dovrebbe costare meno di 600 euro, non meno di 800 euro per l’armadio a sei ante, salvo offerte da esposizione o fine serie,  mentre un armadio scorrevole a due ante dovrebbe costare almeno 800 euro. Sotto questi prezzi è il caso di farsi venire dei dubbi, si rischia davvero di prendere un prodotto destinato a dare problemi anche nel breve periodo. E’ lecito che il prezzo sia invece superiore anche di molto ma in questo caso dovrete verificare se la spesa è giustificata dalle caratteristiche dell’armadio proposto.

scorrevole a due settori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *